Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

DOTT. GIUSEPPE MARELLI
Responsabile U.O. Diabetologia e Malattie Metaboliche dell’Ospedale di Desio e Vimercate

UNO STATO DI MALESSERE FA AUMENTARE LA GLICEMIA

Domanda

La settimana scorsa ho avuto un calo fisico a seguito di un raffreddore probabilmente dovuto agli sbalzi di temperatura…  Mi sono curato con la tachipirina e misurando casualmente la glicemia i valori oscillavano tra i 130–140… Ho fatto le analisi del sangue e il valore risultava 114. È una reazione “normale” o potrebbe essere un diabete? Grazie

Risposta

Gentile Daniele,
durante uno stato di malessere la glicemia tende ad aumentare. Quindi è plausibile che lei abbia trovato glicemie leggermente elevate in quel frangente, mentre poi i valori si sono abbassati.
Un valore di 114 mg/dl è indicativo di uno stato a rischio di diabete. Questa situazione viene definita “alterati livelli di glicemia a digiuno”.

Per un reale rischio di avere il diabete bisogna considerare la situazione in modo più ampio, andando ad esaminare ad esempio la familiarità, un eventuale sovrappeso, altre condizioni cliniche quali l’ipertensione arteriosa e la dislipidemia.

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio