Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

Dott.ssa Emanuela Zarra
Emanuela Zarra Dirigente medico presso U.O. Spedali Civili di Brescia

Perchè la mia glicemia non ha valori stabili?

Domanda

Buongiorno, ho 78 anni e da qualche anno mi hanno diagnosticato il diabete di tipo 2 che curo con diamicron e glucobay. Prima andava abbastanza bene poi penso per motivi di dieta ho iniziato a peggiorare (emoglobina glicata 8,5). Adesso mi sono messo a dieta rigorosa, ma nonostante questo ogni tanto ho dei picchi di glicemia a 195 mentre il giorno prima era 107 o 95. Le faccio un esempio ieri ho mangiato verdura, prosciutto cotto, 1/2 mela un po' di pane, un po' di vino e 2 ore dopo avevo 107, stamattina 2 ore dopo la colazione (2 fette biscottate senza niente + 1 tazza di latte parzialmente scremato avevo 195. Prendo le medicine regolarmente e non capisco questi sbalzi adesso che da più di un mese mangio attentamente.

La ringrazio e resto in attesa di una sua risposta.

Cordiali saluti.

Risposta

Gent.ma,

premesso che la glicemia non sarà mai stabile e gli obiettivi glicemici relativamente alla sua età non sono così rigorosi, il peggioramento potrebbe essere dovuto o come suggerisce lei ad una terapia nutrizionale non corretta oppure alla durata di malattia che non conosco

I dati che mi ha riportato sono frammentari nel senso la prima cosa che le farei è controllare la glicemia pre pasto (colazione, pranzo e cena) e postprandiale due ore dopo i pasti, compilando un diario alimentare per vedere se c'è correlazione tra l'andamento della glicemia e alcuni alimenti.

Se ci fosse correlazione solo con alcuni alimenti allora dovrebbe ridurre la quantità di CHO a quel pasto, se fosse presente su tutti i pasti sarebbe da aumentare il dosaggio della terapia farmacologica

Deve tener presente che bisogna calcolare la differenza tra prima e dopo e non i valori assoluti, differenza che deve essere tra i 40 e max 50mg/dl.

Mi spiego: se prima di cena ha 120 e due ore ore ha 180mg/dl si considera iperglicemia, se prima di cena ha 160 mg/dl e due ore dopo 180mg/dl no, perché già parte da una glicemia alta. 

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio