Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

DOTT. STEFANO PARINI
Dirigente Medico dell’AUSL di Bologna presso l’U.O. di Medicina Interna dell’Ospedale di Budrio

MI SONO AUTORIDOTTO LA METFORMINA

Domanda

Gentile Dottore che vorrà cortesemente rispondermi. Buonasera da terra virgiliana (MN), le pongo ora il quesito in ordine a questa strana e affascinante patologia che, come leggo dal Vostro sito, pare più diffusa di quanto pensassi. Anni 55, h 1,83, peso kg 94,3, glicemia da tempo su valori 110/115 qualche volta è stata 120 (non ricordo i valori della glicata). Realizzo da me che, per il peso, non sono rientrante negli indici di quel che si dice forma fisica. Da tempo, circa un mese, sono tornato ad assumere metformina 1000 mg in sostituzione del Diamicron 60. Ho sospeso il Diamicron prescrittomi dal medico di base, in sostituzione delle 2 cp die di Metformina per gli effetti collaterali diarroici, poi, contattato il diabetologo, mi ha fatto ritornare alla ridetta Metformina poiché ha ritenuto che l'altro faccia ingrassare e sia meno indicato al mio caso. Il tutto assunto da circa un anno. Ora, sto seguendo dieta appropriata, cammino veloce tre volte la settimana per circa un’ora, il sabato o la domenica, percorro una quarantina di km in bici. Sull’onda dell’entusiasmo mi sono autoridotto la metformina ad una cp giornaliera ossia 500 mg, questo è il quesito. RingaziandoLa per la cortese risposta, Le invio i miei cordiali saluti

Risposta

Quando si parla di salute, di farmaci e di terapia sono solito sconsigliare il “fai da te”. Del resto, perché una persona sia autorizzata a fare diagnosi, valutare situazioni cliniche, prescrivere terapie, ecc. occorre un corso universitario (fra laurea e specialità) che spesso supera i 10 anni, senza poi considerare l’esame di stato che abilita alla professione medica.

Tornando al suo specifico caso, prima di intraprendere delle modifiche alla terapia in corso è corretto valutare almeno l’andamento della glicemia facendo un controllo della HbA1c.
Se invece parliamo di stile di vita, per alimentazione ed attività fisica, l’unico vero protagonista è il paziente!

Ad ognuno il suo!

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio