Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

Dott. Gerardo Medea
Responsabile Area Metabolica, Società Italiana di Medicina Generale

Kardinal non è un farmaco specifico per il diabete

Domanda

Io e mia moglie siamo entrambi diabetici e abbiamo rispettivamente l'età di 56 e 54. Da una settimana il dietologo, in merito alla mia patologia ed ai sintomi descrittivi, mi ha consigliato di prendere l'integratore Cardinal compresse per 4 mesi. Serve ad alleviare il dolore e sensazioni specifiche della malattia? Inoltre, mia moglie, con la stessa patologia e continui dolori ai piedi, accusa stanchezza con continue soste durante i brevi percorsi. Cosa ci consiglia? Grazie

Risposta

Gent.le Sig. Raffaele

Credo che lei si riferisca all’integratore Kardinal (e non Cardinal). Si tratta di un complesso polivitaminico associato a sostanze con azione protettiva sui nervi. Non è dunque un farmaco specifico per il diabete, ma è possibile che il suo medico glielo abbia consigliato a causa di qualche disturbo neurologico causato dal diabete e da Lei riferito (per esempio dolori o formicolii alle gambe) . Allo stesso modo è possibile che anche sua moglie possa essere affetta dallo stesso  problema neurologico agli arti inferiori, senza escludere l’ipotesi di una insufficienza dei vasi arteriosi che andrebbe accertata eventualmente con le opportune indagini che il suo medico (se non le avesse già eseguite) le potrà consigliare.

Devo comunque per correttezza precisare che i disturbi riferiti da sua moglie possono essere causati da molte altre patologie e che pertanto la diagnosi è un problema delicato e complesso, che solo il suo medico curante può correttamente gestire.

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio