Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

Dott. Gerardo Medea
Responsabile Area Metabolica, Società Italiana di Medicina Generale

Ho il diabete di tipo 2, posso assumere a colazione un po' di marmellata?

Domanda

Buongiorno, ho 61 anni e il diabete di tipo 2 da qualche anno, assumo metformina e glucobay e la mia emoglobina glicata è di solito 6.5 o 6.3. Non ho valori alti durante la giornata tranne un po' di più al mattino a digiuno. Vorrei sapere se non devo proprio mangiare zuccheri di nessun tipo o se qualche volta posso mangiare biscotti o un gelato, senza comprare quelli senza zuccheri aggiunti che non sono buoni e hanno più grassi. Ad esempio posso assumere a colazione un po' (10 gr.) di marmellata dolcificata con fruttosio e stevia. 

Grazie e cordiali saluti

Risposta

In linea teorica nessun tipo di carboidrato è assolutamente controindicato nel diabete, incluso dunque lo zucchero e/o gli alimenti che lo contengono (dolci, marmellata, gelati, ecc). Le condizioni per poterli assumere devono essere però molto chiare: il diabete deve essere sotto controllo (come sembra essere il suo caso), devono essere assunti meglio associati ad altri alimenti (e non come pasto/alimento unico), la quantità deve essere minima/moderata considerando l’apporto di calorie che essi determinano, evitando qualsiasi tipo di abuso, che è possibile trattandosi di alimenti dal gusto “assai gradevole”. In questo ultimo caso è evidente che mangiare un gelato a fine pasto (non tutti i giorni ovviamente) comporta la riduzione o l’ eventuale rinuncia ad altri carboidrati (pane/pasta).  Nel caso, per esempio,  della marmellata i valori nutrizionali variano in base a come è stata preparata, ma mediamente 100 grammi producono circa 300 calorie. Quindi 10 grammi (pari a un cucchiaino) corrispondono a circa 30 calorie, accettabili se a colazione lei può assumere, per esempio, complessivamente 300-400 calorie.  Il problema è che siccome la quota di zuccheri semplici non dovrebbe superare il 10% del totale dei carboidrati (circa 20-30 grammi al giorno), i 10 grammi della marmellata corrispondono già quasi ad un terzo del totale consentito. Infatti deve tenere conto che zuccheri semplici si trovano anche in altri alimenti (latte, frutta).

Faccia attenzione infine anche ai quantitativi di fruttosio (contenuto nella frutta oppure aggiunto in alimenti come dolcificante) che è come lo zucchero dal punto di vista calorico, e ai dolcificanti (stevia) che possono essere utilizzati. ma nelle giuste e limitate dosi.   

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio