iltuodiabete.it | Frutta: quale e quanta?

Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

Dott. Gerardo Medea
Responsabile Area Metabolica, Società Italiana di Medicina Generale

Frutta: quale e quanta?

Domanda

Buonasera, dagli esami effettuati è risultato che ho gli zuccheri alti nel sangue. Volevo sapere quale frutta fresca ed secca posso mangiare e in quale quantità giornaliera.

Grazie in anticipo

Risposta

Frutta e verdura costituiscono importanti fattori di protezione nei confronti delle malattie croniche in particolare diabete, ipertensione e molti tumori, poiché rappresentano un’ottima fonte di fibre, vitamine e minerali, fornendo al contempo  poche calorie in rapporto al volume e al peso rispetto a qualsiasi altro tipo di alimento.  La raccomandazione generale è di mangiarne almeno 5 porzioni al giorno ( almeno 400 gr), ma l’attuale convinzione di tutti gli studiosi è che più se ne mangia e meglio è. Bisogna fare solo attenzione ai succhi di frutta poiché sono ricchi di zuccheri aggiunti e quindi molto calorici che non devono sostituire la frutta e alla frutta secca in guscio (noci, nocciole, mandorle, ecc)  che è ad alto contenuto energetico. Per la frutta secca infine (es: fichi secchi) bisogna preferire quella “al naturale”, poiché molto spesso è salata o glassata con aumento notevole delle calorie introdotte. Nel suo caso è importante solo che il consumo di frutta (e verdura) sia inserito all’interno di una dieta varia e bilanciata, nella quale cioè il quantitativo di carboidrati sia corretto e non eccessivo rispetto a quello delle proteine e dei grassi. Nel nostro sito potrà trovare ottimi consigli a proposito oppure per maggiori particolari chieda al suo medico di famiglia.

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio