iltuodiabete.it | Domicilio e terapia

Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

Dott. Giuseppe Marelli
Responsabile U.O. Diabetologia e Malattie Metaboliche dell’Ospedale di Desio e Vimercate

Domicilio e terapia

Domanda

Buongiorno dottore, mio padre e residente in Lombardia ma domiciliato in Campania, fino a l'anno scorso ha usufruito del piano terapeutico in Campania per motivazione lavorativa, attualmente è disoccupato e sta  per scadere il piano terapeutico. Il centro diabetico Campano gli ha fatto presente che in questi casi non possono più rinnovarlo perché residente in un altra regione e non ha più una giustificazione lavorativa in quanto disoccupato. Vorrei sapere come proseguire sia  per il piano terapeutico  sia per il vaccino che lui fino ad adesso ha sempre fatto e che attualmente glie lo hanno rifiutato. Grazie per la risposta.

Risposta

Gent. Sig. Antimo,

dalla sua domanda non si capisce se il piano terapeutico è per i farmaci o per il materiale dell’autocontrollo domiciliare delle glicemie.

In ogni caso in caso di domicilio suo padre deve scegliere un medico della Campania e farsi fare le pratiche da lui. Può essere che le procedure siano diverse da regione a regione, io conosco quelle della Lombardia.

Tuttavia ad un paziente con malattia cronica dovrebbe essere garantito il necessario per gestire la malattia in qualunque regioni italiana si trovi

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio