Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

DOTT. LUIGI CANCIANI
Responsabile Area Prevenzione ed Educazione alla Salute, Società Italiana di Medicina Generale

DIRITTO A UN LAVORO PIU' ADATTO

Domanda

Buongiorno, sono di Udine, ho 39 anni e sono diabetico di tipo 1 da 25 anni. Nel 2010 ho avuto una occlusione della vena centrale dell’occhio sinistro che mi ha causato la perdita del 90% della vista. Dopo vari accertamenti mi è stata diagnosticata una trombofilia congenita. Attualmente sono operaio metalmeccanico. L’Inps mi ha riconosciuto il 55% di invalidità, senza nessun tipo di diritto, né cambiamento sul lavoro. Secondo voi ho qualche possibilità di ottenere qualche diritto o qualche lavoro più idoneo alle mie possibilità? Grazie per la attenzione.

Risposta

Gentile Signore,

se le è stato riconosciuto il 55% di invalidità, il consiglio è di rifare appena possibile la domanda all’INPS sia per l’aggravamento della condizione di invalido civile che per il riconoscimento della condizione di handicap ai sensi della legge 104/92 e di disabilità che le può dare diritto, una volta riconosciuta, ad un collocamento lavorativo agevolato, rispettoso delle sue condizioni di salute.

Si deve per questo rivolgere al suo medico di famiglia che, con recenti attestazioni specialistiche per il diabete, la trombofilia e la capacità visiva residua e quant’altro di rilevante della sua condizione clinica, le compilerà l’apposita certificazione telematica INPS e contrassegnerà nell’apposita casella l’istanza non solo di invalidità civile ma anche di handicap e disabilità. Con questa certificazione si dovrà poi rivolgere ad un Patronato per il completamento dell’iter della pratica e successivamente verrà chiamato a visita collegiale dall’INPS.

Con doveroso rispetto alla condizione di lavoro di operaio metalmeccanico, ritengo che per le sue condizioni di salute le spetti un diverso collocamento lavorativo.

A questo proposito le faccio i migliori auguri…

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio