Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

DOTT.SSA EMANUELA ZARRA
Dirigente medico presso U.O. Spedali Civili di Brescia

DIABETE MODY 3, A CHI MI RIVOLGO ?

Domanda

Buongiorno Ho 36 anni e una IGT scoperta nel corso della mia seconda gravidanza. Dagli ultimi controlli: glicata 5.4; FBG 90 mg/dl; glicemia a 2 h durante OGGT a 190 mg/dl. Insulina mia e c peptide bassi. Normopeso.  Io lavoro in un laboratorio di genetica e ho fatto l'analisi del gene HNF1A da cui è risultata una mutazione descritta in letteratura. In teoria sarei affetta da MODY 3. Volevo sapere esistono in Italia diabetologi esperti di questa condizione spesso penso misdiagnosticata?

Risposta

Gentilissima,

in teoria qualsiasi diabetologo dovrebbe essere a conoscenza di tale forma di diabete e quindi dell’iter diagnostico- terapeutico più appropriato visto che è una patologia di sua competenza.

Il consiglio che le posso dare è di rivolgersi al suo medico di base per avere indicazioni circa il centro diabetologico più vicino a lei che si occupi prevalentemente di diabete di tipo 1 per poter fare un consulto perché, come credo lei sappia, il MODY 3 più frequentemente rispetto agli altri MODY noti, può avere nel tempo necessità di terapia insulinica ed evolvere verso le complicanze microvascolari se non ben controllato, tipica storia clinica del diabete di tipo 1.

Al momento la situazione clinica è tranquillizzante, ma non si può escludere nel tempo un peggioramento per cui è necessario avere come riferimento un diabetologo che si occupi come le dicevo prevalentemente di diabete di tipo 1 per avere le cure più appropriate.

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio