Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'esperto

DOTT. GIUSEPPE MARELLI
Responsabile U.O. Diabetologia e Malattie Metaboliche dell’Ospedale di Desio e Vimercate

COME MAI IL VALORE NON SCENDE?

Domanda

Da meno di un anno mi hanno diagnosticato il diabete, ho 66 anni, sono in sovrappeso di 6 kg e quando mi hanno diagnosticato il diabete avevo i valori sui 340. Ora prendo 2 pastiglie glibomet al giorno e i miei valori sono sempre sui 200, riesco a farlo calare ma arriva al massimo a 140. Sto molto attenta all’alimentazione ma appena mangio appena un pochino in più i valori superano sempre i 220-250. Faccio attività fisica ogni giorno. Come mai non mi scende il valore? Io misuro il diabete ogni mattina appena alzata: è l’ora giusta per misurarlo? E poi come si può fare per mantenerlo basso? Grazie dell’aiuto

Risposta

Gentile Luciana,
quello che lei sta facendo è molto corretto, alimentazione e attività fisica sono 2 pilastri fondamentali per curare bene il diabete.
Il fatto che i valori non scendano può dipendere dal tipo di terapia che sta facendo. Il Glibomet è un buon farmaco ma spesso non è il farmaco ideale per correggere i valori riscontrati dopo i pasti. Oggi sono a disposizione farmaci più adatti per questo tipo di problema.
Ne parli con il medico che la segue e discuta con lui l’opportunità di cambiare farmaco.
Per quanto riguarda la misura del diabete, il modo più corretto per valutare le glicemie al domicilio è quello di misurare la glicemia “a coppie”, cioè prima e 2 ore dopo l’inizio del pasto, alternando colazione, pranzo e cena. Questo permette di meglio valutare l’efficacia della terapia che si sta facendo.

L'esperto risponde

Hai dubbi, domande, perplessità a cui vorresti dare risposte? Inviale ai nostri esperti, sapranno consigliarti al meglio