iltuodiabete.it | ATTIVITA’ FISICA E ALIMENTAZIONE A SCUOLA PER LO STUDENTE DIABETICO

Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

ATTIVITA’ FISICA E ALIMENTAZIONE A SCUOLA PER LO STUDENTE DIABETICO

L’ATTIVITA’ FISICA

Il diabete non è mai un limite. Neanche nello sport. Diversi atleti olimpici o che praticano sport ad alto livello hanno il diabete.

A scuola lo studente diabetico può praticare ogni tipo di attività fisica ma l’insegnante deve saper mettere in atto misure idonee per evitare l’ipoglicemia che ne consegue.

L’insegnante di educazione fisica deve saper riconoscere i sintomi dell’ipoglicemia e in palestra deve avere gli alimenti necessari e le indicazioni scritte per il suo trattamento. In caso lo studente non si senta bene deve sedersi, avere la giusta somministrazione di zuccheri a rapido assorbimento, sulla base del trattamento individuale,  e aspettare di riprendere l’attività fino a stabilizzazione della glicemia.

E’ necessario, inoltre, che i genitori siano sempre informati sugli orari di attività fisica dei figli, in modo da poter apportare gli opportuni adattamenti terapeutici in quelle ore.

L’ALIMENTAZIONE

Il fabbisogno nutrizionale del bambino/ragazzo diabetico non differisce particolarmente  da quello di qualsiasi altro soggetto sano di pari età che si alimenta in modo corretto. E’ importante che a pranzo mangi con i compagni e che il personale scolastico vigili semplicemente che egli assuma tutti i carboidrati previsti. Se sono previste feste scolastiche è opportuno avvertire i genitori il giorno precedente per l’adeguamento della dose insulinica.

Fonte: 

 

Lascia un commento