La primavera è tornata: niente più scuse

Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

La primavera è tornata: niente più scuse

Sempre che il sole sia tornato, le giornate si allungano e la primavera stia bussando alla porta.

Quindi NIENTE più scuse.

Oggi finisce la settimana e comincia il week end!!! Tirate fuori le vostre scarpe da ginnastica e la tuta, chiamate la vostro “compagno/a di merenda” o il vostro compagno, e uscite a camminare.

Nella cura del diabete la sola dieta NON basta! Il farmaco più naturale che ci sia è proprio l’attività fisica.

Non serve che scaliate la montagna, compiendo le sette fatiche di ercole.

Dato il massimo secondo le vostre possibilità. Ciò che conta è iniziare a muoversi, non riuscire a fare la maratona di NYC da un giorno all’altro.

Ricordatevi: i più grandi progressi sono graduali!!!

Che tipo di sport?

Dalla camminata veloce, alla bicicletta… dal jogging alla piscina.

L’allenamento costante e giornaliero facilita l’adattamento progressivo allo sforzo da parte del sistema circolatorio, del metabolismo e dell’apparato muscolare.

Iniziate con 15 minuti al giorno, e aumentata di 5 minuti di giorno in giorno!

 

Cos’è importante controllare e come durante l’attività fisica?

Se siete provvisti di un orologio in grado di misurare i battiti indossatelo!

Durante l’esercizio fisico, le pulsazioni non devono mai superare:

  • Dopo i 50 anni, NON devono superare i 120 battiti
  • Tra i 30 ed i 50 anni, NON devono superare i 130 battiti
  • Fino a 20, NON devono superare i 140 battiti

 

Nel caso dovessero superarli, NON allarmatevi, basta rallentare un po’!!!

 

N.B.: questi sono consigli generali, è importante confrontarvi con il vostro diabetologo di fiducia.

 

Fonte: diabete.net

Lascia un commento