iltuodiabete.it | L'importanza della colazione e i suoi benefici per il controllo glicemico

Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

L'importanza della colazione e i suoi benefici per il controllo glicemico

La colazione, a detta di medici e nutrizionisti, è il primo nonché il  più importante pasto della giornata. L’assunzione di un pasto bilanciato e ricco di tutti i macronutrienti dopo il risveglio, è un’imprescindibile priorità se non vogliamo sviluppare il rischio di insorgenza diabetica e di obesità.

Ma quali sono esattamente i meccanismi con cui preveniamo l’insulino-resistenza facendo colazione? E soprattutto, quali sono i benefici che traiamo se ci alimentiamo al mattino dopo il sonno notturno?

A rispondere alla nostre domande è uno studio pubblicato dai ricercatori dell'Università di Tel Aviv sulla rivista Diabetes Care. Lo studio effettuato sui benefici della colazione è stato condotto attraverso previo reclutamento di 36 soggetti, 18 in salute e 18 con patologie quali obesità e diabete.
Successivamente divisi in due gruppi (gruppo sano e gruppo affetto da patologia) a tutti i soggetti sono state date le seguenti disposizioni di assunzione alimentare da seguire con successive analisi ematiche: un giorno è stato chiesto loro di assumere la colazione ed il pranzo, in seguito passate due settimane,  è stato chiesto loro di rimanere digiuni per una mattina e poi assumere direttamente il pranzo.

Obiettivo di tale conduzione sperimentale era la misurazione dell'espressione del gene Clock, implicato nella regolazione del ritmo circadiano, dopo il pranzo.

Dalle analisi effettuate su entrambe le tipologie di soggetti, è emerso che quando gli individui consumavano colazione prima e pranzo poi, mostravano un'espressione del gene Clock in grado di mantenere la glicemia sotto controllo. Sia per i soggetti sani che per i soggetti affetti da diabete ed obesità, l’assunzione di un pasto per colazione ha permesso il miglioramento dell’espressione genica connessa alla perdita di peso e al controllo dei livelli di glucosio ed insulina.

Diversamente, quando i soggetti avevano soltanto pranzato, il gene Clock risultava collegato a picchi glicemici nel sangue e a scarse risposte insuliniche per l'intera giornata.

Le conclusioni tratte dai ricercatori dell'Università di Tel Aviv dunque, corroborano l’ipotesi che fare colazione previene, durante tutto l’arco della giornata, l’anomalo andamento glicemico che invece si presenterebbe restando digiuni sino al pranzo. Saltare la colazione infatti, comporterebbe anche un elevato rischio di incremento del peso corporeo (rischio di obesità), indipendentemente dai pasti fatti durante la giornata, proprio a causa dell’irregolarità nella gestione della glicemia da parte dei geni a questo deputati.

Fare colazione dunque è davvero così importante come medici e nutrizionisti dicono. Ci aiuta a mantenere attivo il metabolismo, a mantenere costante la glicemia ed evita il rischio di aumento del peso corporeo preparando l’organismo all’assunzione dei pasti successivi, senza che aumentino i livelli di zucchero nel sangue con conseguente gittata insulinica e possibile sviluppo di insulino resistenza ed obesità.

Fare colazione è una priorità da porsi giornalmente e per la vita, una sana abitudine alimentare che ci allontana da gravi rischi per la nostra salute e che ci rende innumerevoli benefici.

Fonte: http://care.diabetesjournals.org/content/40/11/1573

Lascia un commento