iltuodiabete.it | IL DIABETE 2 E' REVERSIBILE ?

Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

IL DIABETE 2 E' REVERSIBILE ?

Autorevoli fonti hanno ripreso sul web la notizia dei clamorosi risultati di un recente studio, abbiamo chiesto un commento di approfondimento ai nostri esperti:

La news:

"In molti casi la malattia è reversibile anche se dura da molti anni, afferma il recente studio pubblicato su Diabetes Care. Si tratta dell'ultima ricerca di Roy Taylor, professore di fama mondiale che insegna Medicina e Metabolismo presso l'Università di Newcastle.

30 volontari con diabete hanno intrapreso la stessa dieta di 600 a 700 calorie al giorno. I partecipanti hanno perso in media 14 kg e nel corso dei successivi 6 mesi non hanno riguadagnato peso.
Nel complesso, 12 pazienti che avevano avuto il diabete per meno di 10 anni hanno invertito la loro condizione e 6 mesi dopo erano ancora senza diabete, dimostrando che il pancreas può tornare a una normale produzione di insulina.
'Questo sostiene la nostra teoria che esiste una 'personale' soglia di grasso. Se una persona accumula più grasso di quello che può tollerare, il diabete viene attivato, ma se poi perde quella quantità di peso può tornare alla normalità', ha detto Roy Taylor."

L'approfondimento del Dottor Alberto De Micheli, medico diabetologo, endocrinologo, internista

"Lo studio in questione è uno studio sperimentale e non clinico, cioè non è uno studio che vuole misurare la possibile efficacia di un trattamento nella pratica quotidiana, ma verificare i possibili meccanismi biologici di un intervento.

Infatti ai pazienti in studio è stata somministrata per otto settimane una formula dietetica liquida contenente il 43 percento di carboidrati (zuccheri), 34% di proteine, 19.5% di grassi + 240 g di vegetali non contenenti amidi, per un totale medio di 624- 700 kilocalorie al giorno.

Quindi è una dieta sperimentale e non una dieta da applicare nella pratica quotidiana. Va inoltre precisato che è stato ottenuto un netto calo del peso corporeo (in media da 98 a 83 chili), lo studio è stato eseguito su 30 pazienti e di questi solo 13 (40%) hanno mantenuto la glicemia normale dopo 6 mesi di ritorno a dieta normocalorica.

E’ importantissimo sottolineare che il peso raggiunto dopo dimagrimento è stato mantenuto. I pazienti che hanno ottenuto il risultato rispetto a quelli che non lo hanno ottenuto erano più giovani, avevano da meno anni il diabete, avevano all’inizio una emoglobina glicata più bassa (7.1% rispetto a 8.4%), prendevano meno farmaci per il diabete, avevano una secrezione insulinica migliore; quindi il risultato non è applicabile a tutti i diabetici.

Nei soggetti che hanno ottenuto il risultato la secrezione di insulina è molto migliorata. Lo studio è una prova iniziale che ottenere e mantenere la perdita di peso può far scomparire il diabete (e questo è un ottimo stimolo per tutti i pazienti per essere molto rigorosi nei loro stili di vita) ma deve essere confermato sia da periodi di osservazione più lunghi dei sei mesi presi in considerazione sia da un studio clinico di raffronto su numeri maggiori di pazienti fra la dieta sperimentale studiata e una terapia dietetica ottimizzata tradizionale (lo studio è in corso)."

Commenti

Vanni mordenti 30/11/2018 17:57
Pensionato anni 69
Da 7 mesi sto seguendo una linea alimentare personalizzata,ho sostituito 1 capsula di metformina 500 al giorno con integratori inerenti la patologia,ho ottenuto degli ottimi risultati come assetto lipidico,attualmente glicemia 110 ed emoglobina glicata 6.1

Totale 1 commenti

Lascia un commento