Glossario

Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

F

Fenomeno del tramonto

Quando si parla del c.d fenomeno crepuscolo o tramonto  si parla di casi di iperglicemie pomeridiane o serali  (in considerazione del momento in cui emerge iperglicemia) inaspettate. E' il rialzo della glicemia che si osserva nel tardo pomeriggio in una certa percentuale di diabetici. Dipende generalmente da una carenza di insulina basale in persone che la somministrano alla sera.

 

Fenomeno dell’alba

Il fenomeno dell'alba o effetto discarica fegato provoca un rapido aumento o una diminuzione di zuccheri nel sangue del corpo durante le prime ore del mattino/ultime ore della notte (fra le 4 e le 8 del mattino).  E' comune nelle persone affette da diabete a causa di insulino-resistenza. Si noti che non ha nulla a che vedere con quello che si ha mangiato la sera prima.

Fibrati

I fibrati sono un gruppo di molecole appartenenti alla medesima classe chimica (acidi carbossilici anfipatici) capaci di influenzare il metabolismo lipidico, e in particolare la concentrazione dei trigliceridi nel sangue. Come tali, fanno parte della vasta categoria dei farmaci cosiddetti ipolipemizzanti.

Filtrato glomerulare

Esprime la capacità dei reni di filtrare il sangue, che può ridursi in caso di diabete va, quindi, misurato periodicamente.

 

Fluorangiografia retinica

Si tratta di un esame utile a diagnosticare le patologie vascolari dell'occhio, fra cui la retinopatia, la degenerazione senile della macula, le occlusioni vascolari. Viene effettuato con uno strumento ottico che non prevede il contatto con l'occhio del paziente, ma tramite una semplice fotografia. Prevede l'iniezione per via endovenosa di un colorante, la fluoresceina, che si diffonde lungo vasi sanguigni.

Fotocoagulazione retinica

Terapia della retinopatia diabetica con la tecnica del laser.

Fruttosamina

La fruttosamina è una proteina glicosilata, il cui dosaggio nel plasma è utile nel controllo glicemico a breve termine e nel monitoraggio della terapia antidiabetica.
Il livello è tanto maggiore quanto più alta è stata la glicemia nelle 2-3 settimane precedenti il prelievo. Viene utilizzata per avere una stima del livello medio di glicemia e quindi del compenso glicemico.