Glossario

Iniziativa realizzata con il
contributo scientifico di

Con il supporto
incondizionato di

A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z

D

Diabete gestazionale

Il diabete gestazionale consiste in un’alterazione del metabolismo del glucosio che viene diagnosticata per la prima volta durante la gravidanza e scompare dopo il parto.

Diabete monogenico

Il Diabete monogenico è causato da difetti genetici singoli che alterano la secrezione e/o l’azione dell’insulina e compare come conseguenza di malattie di alcuni organi (es. pancreas o fegato o rene) o dell’uso di alcuni farmaci (es. cortisone).

Diabete tipo 1

Il diabete di tipo 1 è una forma di diabete che si manifesta prevalentemente nel periodo dell’infanzia e nell’adolescenza, anche se non sono rari i casi di insorgenza nell’età adulta. Rientra nella categoria delle malattie autoimmuni perché è causata dalla produzione di autoanticorpi (anticorpi che distruggono tessuti ed organi propri non riconoscendoli come appartenenti al copro ma come organi esterni) che attaccano le cellule Beta che all’interno del pancreas sono deputate alla produzione di insulina.  Per questo tipo di diabete è assolutamente necessaria la terapia con le iniezioni di insulina.

Diabete tipo 2

l diabete mellito di tipo 2 è di gran lunga la forma di diabete più frequente (interessa il 90% dei casi) ed è tipico dell’età matura. È caratterizzato da un duplice difetto: non viene prodotta una quantità sufficiente di insulina per soddisfare le necessità dell’organismo (deficit di secrezione di insulina), oppure l’insulina prodotta non agisce in maniera soddisfacente (insulino-resistenza). E’ strettamente legato all’eccesso di peso (obesità) ed è curato con dieta e spesso pastiglie. Nel corso degli anni può richiedere insulina per essere controllato.

Diapason

Strumento di misurazione/valutazione della la sensibilità vibratoria in alternativa al biotesiometro.

Diario glicemico

Una corretta autogestione del diabete non può prescindere dall’annotazione di tutti i risultati degli esami domiciliari (autocontrollo della glicemia, del glucosio nelle urine e dei corpi chetonici nelle urine), le dosi di insulina ed eventuali situazioni particolari (malattia, medicine, attività sportiva, pasto particolare, ecc.) in un diario.
Il diario glicemico è uno strumento utilissimo sia per il paziente che per il diabetologo che, sulla base di quanto vi è riportato, potrà perfezionare di volta in volta la terapia.

Dieta ipocalorica

 La dieta ipocalorica è un regime alimentare che prevede un apporto calorico/energetico quotidiano inferiore a quello richiesto dall'organismo nell'arco della giornata. E' finalizzata alla perdita di peso corporeo.

Dieta isocalorica

La dieta isocalorica è una dieta moderata di grassi che permette di mangiare ciò che si vuole a patto che si consumi la stessa quantità di carboidrati, proteine ​​e grassi ogni giorno. E' finalizzata al mantenimento del peso corporeo.

Disfunzione beta-cellulare

Riduzione della secrezione delle cellule beta del pancreas.

Dislipidemia

Alterazione del quadro dei lipidi ematici. E’molto frequente nel diabete e va controllata con la dieta ed eventualmente con i farmaci perché contribuisce al rischio di malattie cardiovascolari.

Distrofia ungueale

Sviluppo difettoso o abnorme o degenerazione strutturale e funzionale dei tessuti (matrice, letto etc) dell'unghia.

Diuretico

Farmaco o sostanza capace di aumentare la secrezione dell'urina riducendo la pressione arteriosa e l’accumulo di liquidi nell’organismo (edema). Sono molto usati nel diabete.