THE FUNKY DIABETIC

Ultima modifica: 15 dicembre 2016

Autore: Il Tuo Diabete

Articolo

Phife Dawg era il suo nome d’arte più usato.

E’ stato il rapper americano a fondare A Tribe Called Quest, gruppo di riferimento nella scena hip-hop internazionale.

In realtà all’anagrafe era Malik Izaak Taylor, ma poco importava. Phife, the funky diabetic, era guidato solo da una cosa: la musica. Nato nel 1970 a St. Albans (Queens, New York), il “diabetico funky” già dalle superiori si dedicava alla musica, ed è lì che conobbe Q-Tip e Mr. Muhammad, le altre due colonne portanti di A Tribe Called Quest.

A partire dal 1990, insieme produssero 11 albums (studio albums e compilations), alcuni dei quali fondamentali nella storia dell’hip-hop. Nei loro testi traspare non solo un forte impegno sociale e politico, ma anche una sperimentazione musicale che li spingeva a toccare il jazz. Ma il 1990 segnava anche un altro evento: la diagnosi di diabete mellito per Phife. Non è chiaro se avesse sviluppato un diabete di primo o secondo tipo, ma di sicuro non fu un ostacolo per fare musica… e per ironizzare sulla sua condizione. Nel 1994 infatti, nella canzone “Oh My God”, Phife aveva iniziato pubblicamente a fare riferimento a se stesso come the funky diabetic (il diabetico stravagante, funky).

Una decina di anni dopo uno dei suoi due reni iniziava a non funzionare troppo bene. La lista d’attesa per il trapianto era molto lunga, ma finalmente nel 2008 Phife riceveva da sua moglie il rene che tanto aveva aspettato. Purtroppo però l’operazione non andò a buon fine e nel 2012 Phife era di nuovo in attesa per un trapianto.

Malik Izaak Taylor è morto nella sua casa di Contra Costa Country in California il 22 marzo 2016 a causa di complicanze legate al suo diabete. Aveva 45 anni.

Pur non essendo stato un esempio virtuoso nel trattamento della sua patologia, Phife ha sicuramente il merito di non essersi abbattuto di fronte alla diagnosi ed aver perseguito una carriera musicale di tutto rispetto. Il suo lavoro con A Tribe Called Quest, oltre all’innovazione musicale prodotta, ha aiutato a combattere la “postura da macho” della musica rap ed hip-hop dei tardi anni ’80 e i primi ’90. Inoltre, diversi musicisti e band, come Kanye West, Jill Scott e The Roots, hanno dichiarato che le produzioni di Phife hanno influenzato la loro musica. Infine, l’album The Low End Theory, pubblicato nel 1991, è considerato dalla critica internazionale uno dei migliori album hip-hop mai pubblicati. Contiene, tra le altre, Can I Kick It, una delle tracce più famose di A Tribe Called Quest.

Dopo 18 anni di silenzio, l’11 novembre 2016 A Tribe Called Quest pubblicano We got it from Here… Thank You 4 Your service, sesto album in studio. Il disco vede la collaborazione di diverse star: André 3000, Kendrick Lamar, Jack White, Elton John, Kanye West, Anderson Paak, Talib Kweli, e i due collaboratori più frequenti, Consequence e Busta Rhymes. Compare anche Phife Dawg, scomparso prima dell’uscita dell’album.

Il titolo dell’album è stato scelto proprio da Phife, e sebbene gli altri membri non avessero capito il significato, hanno scelto di mantenerlo anche dopo la morte dell’amico.

we_got_it_from_here_thank_you_for_your_service

La copertina del disco We got it from Here… Thank You 4 Your service

 

Foto: Wikipedia

Social

Ritieni utile l'articolo?

Vota selezionando un numero di stelle da 1 a 5, 1 inutile, 5 utilissimo

0 votes

La narrazione è un potente strumento di trasformazione della pratica clinica, perché gli aspetti medici del diabete non sono più separati da quelli autobiografici.

Scrivici la tua storia all’indirizzo email

Lascia una risposta

Titolo: THE FUNKY DIABETIC

Ultima modifica: 2016-12-15T11:50:38+00:00

Autore: Il Tuo Diabete