Siam venuti su tutti senz afare esercizio fisico

CHE OSSESSIONE CHE TUTTI VANNO A CORRERE

Ultima modifica: 24 giugno 2014

Autore: Il Tuo Diabete

Articolo

Siam venuti su tutti senza fare esercizio fisico

Ho 63 anni, mi chiamo Luigi e ho vissuto normale fino a 1 anno fa. Ho fatto la vita che fanno tutti: faccio il bibliotecario a Fidenza da 20 anni, ho una moglie e 2 figli. Non ho mai avuto grosse malattie, un’ernia al disco che mi hanno operato 5 anni fa, un po’ di colesterolo alto che mi moglie mi controlla togliendomi il salame che è la mia passione e con le pastiglie che mi ha dato il dottore. Mi ritengo una persona normale. Anzi, mi ritenevo una persona normale.

Poi 1 anno fa il medico mi ha trovato il diabete perché avevo sempre un formicolio alle gambe e bevevo di continuo. Conoscevo della gente che aveva il diabete, e come per tutte le malattie pensavo ci fosse una medicina. Invece, stare attenti di continuo a misurare e farmi l’insulina mi faceva andare in bestia: “Non sono più libero di fare niente, pensavo. Il diabete mi ha rovinato la vita”. E da quando c’è internet mia moglie e i miei figli, ma anche tutti i parenti che sembra si siano messi d’accordo, mi stanno addosso a dirmi tutti i sintomi del diabete, a raccontarmi tutto quello che mi può succedere se sgarro quando siamo a tavola e perché non faccio esercizio fisico. Ma siam venuti su tutti senza fare esercizio fisico, adesso questa ossessione che tutti vanno a correre e c’è bisogno di andare palestra tutti attrezzati. E’ un’ossessione.

I miei genitori non sono mai andati in palestra e sono vissuti fino a 86 anni mia mamma e fino a 79 mio padre. Erano di Salsomaggiore e usavano la bicicletta per girare in paese, ma senza fare i chilometri come si usa adesso. Forse una volta si mangiava di meno, oggi quando si va al supermercato e si torna con salse, formaggi e biscotti che ormai ci siamo abituati a mangiare e stare senza ci fa sentire dei malati. Ecco vorrei guarire per mangiare tutto quello che voglio.

Insomma, la mia storia non è niente di speciale, solo per dire che prima che mi trovavano il diabete non stavo poi così male, sto peggio adesso che devo fare tutti i calcoli e che mi hanno rovinato il gusto di mangiare e bere.

Mi consolo col mio amico Piero che non ha il diabete ma che è in pensione e mi fa fare dei giri lunghissimi a piedi, lui è di Fornio a 6 km da Fidenza e conosce bene le colline perché è un perito e girava sempre a fare le stime delle case da vendere.

Social

Ritieni utile l'articolo?

Vota selezionando un numero di stelle da 1 a 5, 1 inutile, 5 utilissimo

2 votes

La narrazione è un potente strumento di trasformazione della pratica clinica, perché gli aspetti medici del diabete non sono più separati da quelli autobiografici.

Scrivici la tua storia all’indirizzo email

3 Risposte a “CHE OSSESSIONE CHE TUTTI VANNO A CORRERE”

  1. Anche mia nonna Tita (che poi si chiamava AnnaMaria, ma la chiamavan tutti Tita) aveva il diabete. Mi ricordo che da piccino si parlava a bassa voce quando si toccava l'argomento e ho un vago ricordo delle insulina e dei divieti e controlli a cui era sottoposta. Povera Nonna, com'era golosa e quanti dolci con la panna e pane e burro e zucchero avrebbe voluto mangiare mentre ci preparava la merenda a noi nipoti..

  2. Barbara scrive:

    Caro Signor Luigi,
    volevo solo dirle che la invidio per il bel lavoro che ha fatto per tutta la vita (anche io avrei voluto fare la bibliotecaria ma non è mi mai stato possibile). E poi ha ragione, camminare nella natura è bellissimo, siete fortunati lei e il suo amico. A me camminare piace tantissimo ma vivo in una grande città quindi è proprio tutta un’altra cosa. Anche per questo le faccio i complimenti. Un cordiale saluto (e, come dicevo, un pizzico d’invidia, ma di quella gentile, sia chiaro!).

  3. diab_admin scrive:

    Cara Barbara, solo un’osservazione da ‘poveri cittadini’: le occasioni per stare a contatto con la natura vanno cercate con tenacia, rifugiandosi nei parchi – anche se miseri, dove gli uccellini non hanno mai smesso di fare nidi; usando i week end per scappare appena fuori dalle città, perchè treni e pulman locali ci riservano sorprese inaspettate di aree verdi e percorsi natura che spuntano ovunque. Forse, finalmente, le persone si accorgono dei benefici per corpo e anima che derivano dalla stare nella natura…

Lascia una risposta

Titolo: CHE OSSESSIONE CHE TUTTI VANNO A CORRERE

Ultima modifica: 2014-06-24T11:01:32+00:00

Autore: Il Tuo Diabete