Io, lui e il diabete: la condivisione del diabete con l'altro

IL MIO DIABETE, UN COMPAGNO DI VITA

Ultima modifica: 11 luglio 2014

Autore: Il Tuo Diabete

Articolo

Io, lui e il diabete: la condivisione del diabete con l'altro

Mi chiamo Elena, ho 33 anni, appena festeggiati con una bella festa di compleanno nella casa che ho comprato due anni fa con il mio compagno, Riccardo. Prima di lui non ero mai riuscita a vivere serenamente un rapporto di coppia perché, anche se riuscivo a essere sincera e a condividere questo aspetto della mia vita, non ho mai trovato una persona di cui potermi fidare davvero.

Fare affidamento su una persona non è cosa facile, specie quando ti ritrovi a vivere i primi batticuori e le prime storie d’amore con un terzo incomodo. Si, questo era per me il diabete prima di conoscere Riccardo, un terzo incomodo.

Durante l’adolescenza, ma anche negli anni del liceo e dell’università, pensavo di spaventare e mettere in fuga i miei fidanzati dicendo che ero diabetica. Allora quella che era un’informazione importante diventava un segreto custodito con molta attenzione e fatica, del resto a quei tempi mi sentivo così forte e indipendente da pensare di poter affrontare ogni situazione senza l’aiuto di nessuno.

Sorrido, vedendo che ho appena definito il diabete un’informazione “di importanza vitale”; per me non è mai stato un problema e non mi piace neppure la parola malattia, perché non mi considero affatto malata. Sono cresciuta con il diabete e con gli anni ho imparato a capirlo e a gestirlo al meglio, come una sorta di compagno di vita. Si, perché dovrò conviverci per tutta la vita.

Ogni tanto io e il mio diabete abbiamo i nostri momenti critici, come in tutte le storie ci sono alti e bassi, ma ormai ci conosciamo talmente bene che anche il mio diabetologo, che vedo una volta all’anno, non ci mette becco!

La mia emoglobina glicata oscilla sempre tra il 6,5 e il 6,7% e ogni 3/4 mesi faccio gli esami del sangue. Ho una sana alimentazione e cerco di praticare sport regolarmente; con la bella stagione non posso fare a meno di un’escursione in montagna o un tuffo nello splendido lago di Lecco dove vivo.

Qualche giorno fa abbiamo festeggiato il mio compleanno in casa con un bel pranzo e una buonissima torta che hanno apprezzato tutti… o quasi. Per i miei nipotini le torte della zia saranno sempre troppo poco dolci!

 

Social

Ritieni utile l'articolo?

Vota selezionando un numero di stelle da 1 a 5, 1 inutile, 5 utilissimo

0 votes

La narrazione è un potente strumento di trasformazione della pratica clinica, perché gli aspetti medici del diabete non sono più separati da quelli autobiografici.

Scrivici la tua storia all’indirizzo email

Lascia una risposta

Titolo: IL MIO DIABETE, UN COMPAGNO DI VITA

Ultima modifica: 2014-07-11T08:30:35+00:00

Autore: Il Tuo Diabete