LA TERRA TREMA, IL DIABETE NO

Ultima modifica: 26 agosto 2016

Autore: Il Tuo Diabete

Articolo

Alcuni consigli per gestire il diabete in una situazione sismica

Da tre giorni assistiamo alle immagini terrificanti che raccontano il dramma degli abitanti delle zone colpite dal terremoto. Vivere, o meglio subire, un’esperienza come quella che sta devastando le vite di molti italiani è certo cosa che fa riflettere, perché implica molteplici risvolti di una stessa sfortuna.

Tra questi ultimi – ed è questo il compito che ci poniamo in questa sede – esiste anche la sventura di chi, oltre a trovarsi colpito dal terremoto (con tutto ciò che questo implica), si trova a gestire la doppia emergenza…

Sì, perché, che ci siano scosse o meno, al diabete non interessa.

Per questo motivo e per stimolare una riflessione in più, abbiamo voluto riprendere alcune indicazioni e suggerimenti proposti dall’Associazione Medici Diabetologi (AMD) per gestire il diabete anche in caso di terremoto. Per evitare e controllare le oscillazioni della glicemia il diabetico deve infatti affidarsi ad una routine quotidiana priva di eccezione, con pasti a orari regolari e programmati controlli del livello di zuccheri nel sangue e iniezioni di insulina. In caso di terremoto, infatti, le prime 72 ore sono il momento più critico perché la probabilità di rimanere isolati o soli è più elevata. Sperando naturalmente che non vi siano nuovi crolli e che si trovino in Italia modi opportuni per eliminare per sempre i pericoli di situazioni sismiche come questa, vogliamo ricordare che per affrontare al meglio una situazione d’emergenza, è utile avere sempre scorte di insulina, farmaci, aghi e lancette sufficienti a coprire due settimane, giocando d’anticipo rispetto all’eventuale impossibilità di reperire materiali medici. Inoltre, è bene premunirsi di copie della carta regionale dei servizi sanitari e del tesserino del paziente diabetico. Lasciane una copia ai tuoi famigliari, in caso di necessità gli interventi medici saranno agevolati.

Altri spunti sono presenti nel manuale “Emergenza e diabete – Gestione del diabete durante le catastrofi naturali” promosso dall’AMD con il supporto della Società Italiana di Diabetologia e la Federazione Italiana Medicina Emergenza Urgenza Catastrofi. Qui si possono trovare anche altri suggerimenti e promemoria per mantenere un controllo sui carboidrati, munendosi di barrette o snack, se non è possibile consumare pasti regolari e anche indicazioni sulla conservazione dei farmaci per imparare a gestire la malattia in qualsiasi situazione senza avere dubbi.

La Redazione di “iltuodiabete.it” è  vicina a tutti i colpiti dal terremoto con un particolare affetto per i i diabetici coinvolti.

terremoto_infograph

Social

Ritieni utile l'articolo?

Vota selezionando un numero di stelle da 1 a 5, 1 inutile, 5 utilissimo

1 vote

Vuoi ricevere ulteriori informazioni sull'argomento?
Fai la tua domanda all'esperto!

* indicates required field

Lascia una risposta

Titolo: LA TERRA TREMA, IL DIABETE NO

Ultima modifica: 2016-08-26T14:45:45+00:00

Autore: Il Tuo Diabete