Risposta

chiedi all'esperto

Buongiorno, quando mia mamma ha scoperto di avere il diabete l’abbiamo dovuta portare in ospedale perché aveva la glicemia a 600. Ha rischiato il coma insulinico. Dopo che in ospedale le hanno abbassato la glicemia, mi hanno detto di darle una pastiglia al mattino e una alla sera, più una dose di penna insulinica a 10 unità. Ho seguito la dieta dell’ospedale e ho controllato la glicemia come programmato, ma dopo 3 giorni la glicemia non le è scesa e rimane a 400. Cosa devo fare? La riporto in ospedale?

“Il diabete di mia mamma”

Ultima modifica: 21 novembre 2016

Autore: Il Tuo Diabete

Gent.le sig Luca

Il caso da lei descritto rientra nelle situazioni di scompenso metabolico acuto che è difficile da gestire attraverso le pagine di un portale, con la latenza fisiologica delle risposte che lo caratterizza e senza un contatto clinico diretto con la paziente. Le posso solo consigliare di tenervi in stretto contatto con il diabetologo dell’ospedale e il suo medico curante, poiché con un aggiustamento progressivo delle dosi di insulina è possibile ottenere un abbassamento dei valori della glicemia, fino a normalizzazione. 

Social

Ritieni utile l'articolo?

Vota selezionando un numero di stelle da 1 a 5 (1 poco utile, 5 utilissimo)

1 vote

La tua domanda all'esperto

* indicates required field

Titolo: “Il diabete di mia mamma”

Ultima modifica: 2016-11-21T18:08:28+00:00

Autore: Il Tuo Diabete