Valori di glucosio nel sangue: quando e perché sono alterati, come misurarli.

La glicemia

Ultima modifica: 7 maggio 2014

Autore: Il Tuo Diabete

Articolo

Valori di glucosio nel sangue: quando e perché sono alterati, come misurarli.

Che cos’è
La glicemia rappresenta la concentrazione di glucosio nel sangue. Il glucosio è uno zucchero prodotto tramite la digestione degli amidi, costituiti da lunghe catene di glucosio e di atri zuccheri semplici ed è la principale fonte di energia dell’organismo.

Di norma la gicemia oscilla attorno a valori compresi tra 70 – 100 milligrammi ogni decilitro sangue. Per valori inferiori si parla di ipoglicemia, oltre di iperglicemia.

Un improvviso aumento della glicemia causa un forte stress metabolico e ormonale, in quanto il pancreas è costretto a lavorare di più per produrre l’insulina necessaria a riportare nella norma la concentrazione di glucosio nel sangue.

Glicemia e diabete
Livelli elevati di glicemia possono essere responsabili di complicanze del diabete a breve e a lungo termine. Per una persona con diabete quindi, l’obiettivo è mantenere dei livelli di glicemia il più possibile vicini alla norma e per il maggior tempo possibile: un valore di glicemia prima dei pasti nel range 70-130 mg/dl è indicatore di un buon controllo.

Tuttavia, diverse circostanze, possono ostacolare il raggiungimento dei valori ottimali, e in tal caso spetta al diabetologo individuare la media glicemica ideale nei singoli casi.

Come si misura la glicemia
Il test della glicemia è una componente importante della gestione del diabete, poiché aiuta a comprendere gli effetti che i diversi fattori possono avere sul livello di glicemia.

I risultati del test indicati dal glucometro forniscono un’informazione immediata, e rappresentano un valido alleato per mantenere dei livelli di glicemia entro il range dei valori target raccomandati dal medico.

Il test glicemico può essere effettuato in momenti diversi della giornata ed in giorni diversi, secondo le indicazioni fornite dal diabetologo al singolo paziente.

Tenere le glicemie a digiuno e dopo i pasti negli obiettivi stabiliti in accordo fra paziente e medico è uno dei modi migliori per mantenersi in buona salute e convivere serenamente con il diabete.

Social

Ritieni utile l'articolo?

Vota selezionando un numero di stelle da 1 a 5, 1 inutile, 5 utilissimo

3 votes

Vuoi ricevere ulteriori informazioni sull'argomento?
Fai la tua domanda all'esperto!

* indicates required field

Lascia una risposta

Titolo: La glicemia

Ultima modifica: 2014-05-07T15:15:02+00:00

Autore: Il Tuo Diabete