DIABETE: FIRMATO ACCORDO DI PROGRAMMA ITALIA-IRAN

Ultima modifica: 21 luglio 2016

Autore: Il Tuo Diabete

Articolo

Accordo raggiunto tra Italia e Iran sul diabete

Come sappiamo, il diabete rappresenta una patologia in costante aumento, con un forte impatto a livello sanitario, economico e sociale.

Il 12 luglio a Roma, durante il 9° Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Forum” si sono incontrati per la prima volta sul diabete il Governo italiano, con l’IBDO, e iraniano con l’EMRI – Endocrinology and Metabolism Research Institute – l’Istituto di ricerca e studio endocrinologico dell’Iran.

L’IBDO lavora da anni nel nostro Paese per favorire collaborazioni istituzionali in ambito clinico, sociale ed economico legate al diabete e alle malattie metaboliche. In questo meeting non solo si è discusso delle prospettive della patologia, ma si è anche arrivati a siglare un accordo tra Italia e Iran, un’alleanza importante coordinata da Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e IBDO Foundation, che «prevede la costituzione di una partnership tra università e istituti di ricerca, con l’intento di creare una rete che sviluppi progetti di prevenzione e cura del diabete, sostenibili per le persone e i sistemi sanitari. Si tratta di una collaborazione scientifica forte, importante e voluta, che ha come obiettivi la realizzazione di attività di rilevazione epidemiologica e lo scambio di competenze professionali tra gli operatori sanitari dei due paesi», spiega Renato Lauro, Presidente IBDO Foundation.

«Il diabete è una malattia in grande espansione, che colpisce persone di tutte le classi sociali. Può essere affrontata attraverso la prevenzione, sensibilizzando i cittadini ad adottare stili di vita più consoni, e combattuta sostenendo la ricerca di nuove cure e migliorando l’assistenza per chi ne soffre. Obiettivi ambiziosi che rientrano tra gli scopi dell’accordo», ha aggiunto Giuseppe Novelli, Rettore dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Delegato per la Salute per la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane – CRUI.

Parole condivise da Bagher Larijani, Direttore del Dipartimento di Educazione del Ministero della Salute della Repubblica Islamica dell’Iran e Direttore Generale EMRI, che ha dimostrato la sua soddisfazione per l’intesa stipulata con l’Italia, Paese che rappresenta un modello politico sanitario eccellente in Europa, soprattutto per quanto riguarda il diabete.

 

Quanto sia fondamentale sostenere e investire nella ricerca, che rappresenta il futuro per un mondo più sano e in salute, è stato sottolineato dall’On. Lorenzo Becattini, cofondatore e coordinatore del gruppo interparlamentare «Diabete e qualità della vita», con il Sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri, che ha anche sottolineato come questo accordo su basi accademiche tra Italia e Iran si aggiunga alle collaborazioni economiche e commerciali siglate in questi mesi con un Paese chiave, non solo per l’Italia, che riemerge da anni di forzato isolamento.

L’evento è stato promosso dall’Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation e da Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, con il Patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Salute e Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI).

 

Fonte: Ufficio Stampa HealthCom Consulting

Social

Ritieni utile l'articolo?

Vota selezionando un numero di stelle da 1 a 5, 1 inutile, 5 utilissimo

1 vote

Vuoi ricevere ulteriori informazioni sull'argomento?
Fai la tua domanda all'esperto!

* indicates required field

Lascia una risposta

Titolo: DIABETE: FIRMATO ACCORDO DI PROGRAMMA ITALIA-IRAN

Ultima modifica: 2016-07-21T09:26:36+00:00

Autore: Il Tuo Diabete