Alcune possibili conseguenze del diabete: stipsi e depressione

Risposta

STIPSI, DEPRESSIONE E ALIMENTAZIONE

Mio marito è diabetico tipo 2, peso kg 96. Cura: 2 cp die pioglitazone/ metformina 15/850, rosuvastatina 1 die per controllo trigliceridi, emoglobina glicata 7, glicemia a digiuno 120. A pranzo generalmente è fuori - lamenta stitichezza che cerco di limitare con assunzione di verdure cotte e crude. In caso di stipsi ostinata assume transitol. – Tipo molto goloso e molto stressato per lavoro - No attività fisica sportiva - È reduce da politrauma per incidente. È depresso perché ha perso parte della sua capacità lavorativa per incidente. Umore altalenante. Cosa posso fare per migliorare la stipsi e accelerare un suo atteggiamento più collaborativo per la dieta? - Assume trittico 150 mg per depressione - Esami nella norma.

DIABETE E POSSIBILI CONSEGUENZE

Ultima modifica: 13 novembre 2014

Autore: Il Tuo Diabete

Dai dati comunicati il diabete è in discreto compenso metabolico.

Per migliorare la stipsi, in assenza di una regolare attività fisica, occorre consumare alimenti ricchi in fibre (verdure, prodotti integrali ad alto contenuto di fibra) e bere molta acqua (almeno 1,5-2 litri al giorno).

Se ciò non bastasse è possibile ricorrere ad alcuni prodotti quali ad esempio il lattulosio sotto forma di sciroppo.

Per quanto riguarda l’adesione alla dieta occorre coinvolgere la persona, facendo leva ad esempio sulla motivazione ad una migliore cura del diabete per evitare le terribili complicanze secondarie.

Social

Ritieni utile l'articolo?

Vota selezionando un numero di stelle da 1 a 5 (1 poco utile, 5 utilissimo)

1 vote

La tua domanda all'esperto

* indicates required field

Titolo: DIABETE E POSSIBILI CONSEGUENZE

Ultima modifica: 2014-11-13T06:30:24+00:00

Autore: Il Tuo Diabete