VELOCITA’ SILENZIOSA… IN VENETO

Ultima modifica: 23 giugno 2016

Autore: Il Tuo Diabete

Articolo

Vi proponiamo un tracciato in bicicletta facile ma suggestivo, adatto alle famiglie

La bicicletta non è solo un mezzo di trasporto, ma anche un valido sport per tenersi in forma, a tutte le età

 

Dati della Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) indicano che almeno il 60% della popolazione mondiale non pratica i consigliati 30 minuti di attività fisica moderata-intensa al giorno. Unitamente a questo dato, e in un’ottica di prevenzione del diabete, si lega la necessità di una dieta adeguata. Per chi invece è già diabetico, ottenere un calo della glicemia è un obiettivo fisso. Ovviamente la bicicletta è un ottimo mezzo per far fronte a questa necessità: pedalando 60 minuti alla velocità tipica del cicloturismo (20 chilometri all’ora), si può ottenere un calo della glicemia di circa 30-40 milligrammi per decilitro. Ma attenzione a non esagerare, si può anche finire in ipoglicemia!

Fortunatamente in Italia ci sono diverse strade interessanti da percorrere in bicicletta. Una zona caratteristica è quella dei Colli Trevigiani, in Veneto – qui l’ambiente è circondato da betulle, faggi e castagni e regala la possibilità di imbattersi in piacevoli sorprese: un panorama inaspettato, una lepre che attraversa la strada, lo sguardo buffo di un barbagianni appollaiato sull’albero e non solo.

Nel mezzo della pianura trevigiana si erge il Montello, un singolare e isolato rilievo di terra rossa che include il “Bosco della Serenissima”. Questa zona offre tracciati per tutti i gusti, dal più lieve al più pesante.

Oggi vi proponiamo un tracciato facile, adatto anche alle famiglie. Il percorso è lungo 37 km ed è un anello che inizia e termina alla stazione FS di Montebelluna, toccando Biadene, Ciano, Nervesa della Battaglia e Giavera del Montello. Ci si muove principalmente su strade asfaltate poco trafficate, e a tratti su sterrato. Lungo il percorso, si possono ammirare i resti dell’antica abbazia di S. Eustachio che sorge in un posizione strategica, sopraelevata e protetta da selve, in prossimità del Piave.

Inoltre, questa zona del trevigiano risulta di interesse storico e architettonico per la presenza di diverse ville visitabili al pubblico. A questo link dell’Istituto Regionale Ville Venete è consultabile l’elenco dettagliato.

Social

Ritieni utile l'articolo?

Vota selezionando un numero di stelle da 1 a 5, 1 inutile, 5 utilissimo

1 vote

Titolo: VELOCITA’ SILENZIOSA… IN VENETO

Ultima modifica: 2016-06-23T10:50:25+00:00

Autore: Il Tuo Diabete